Home / Alimentazione / Diete / Dieta Dukan: come funziona, pro e contro, opinioni e controindicazioni
Dieta Dukan: come funziona, pro e contro, opinioni e controindicazioni
Dieta Dukan per dimagrire: come funziona, pro e contro, opinioni e controindicazioni. Scopri come funziona la dieta Dukan, quanti chili si possono perdere seguendo questa dieta dimagrante e se è sicura per la nostra salute.

Dieta Dukan: come funziona, pro e contro, opinioni e controindicazioni

Mai sentito parlare di dieta Dukan? E’ una delle diete del momento, ideata dal dottor Pierre Dukan e portata sotto i riflettori dalla neo principessa e neo mamma Kate Middleton che l’avrebbe seguita per prepararsi al matrimonio. Una dieta per dimagrire velocemente che fa molto discutere i medici ed i dietologi a causa dell’eccessiva dominanza di proteine, 72 alimenti, e la poca presenza di verdure, solo 28 alimenti.

La questione della disputa è: la dieta Dukan è una dieta equilibrata che va bene per tutti? E’ vero che aiuta a perdere i chili di troppo senza riacquistarli? Prima di rispondere esaminiamo la dieta Dukan.

Dieta Dukan: come funziona

La dieta Dukan si compone di quattro fasi, dalla più decisa alla più stabilizzante, con il fine di perdere peso:

1. Fase di attacco: è una fase breve (anche se la durata dipende da quanto peso si deve perdere) che da un risultato immediato, si consumano solo alimenti proteici;

2. Fase di crociera: mirata a condurre al peso forma in cui si alternano giorni in cui si scelgono solo proteine e giorni in cui si aggiungono anche le verdure;

3. Fase di consolidamento: ha la durata di una decina di giorni e ha il fine di riequilibrare l’alimentazione reitroducendo determinati alimenti. Questa fase a sua volta si divide in:

  • prima fase di consolidamento in cui l’alimentazione quotidiana consiste in: proteine, verdura, un frutto, un cucchiaino d’olio per condire gli alimenti, circa due fettine sottili di pane integrale, 40 grammi di formaggio e 220 grammi di farinacei una volta alla settimana (in porzione unica!). Con la variazione del “pranzo di gala” in cui si può mangiare ciò che si vuole senza fare il bis, una volta a settimana, inoltre un giorno alla settimana va dedicato esclusivamente alla proteine ovvero il “giorno PP”.
  • seconda fase di consolidamento che prevede il consumo di: due porzioni di frutta, due fettine sottili di pane integrale, un cucchiaino d’olio al giorno per condire gli alimenti, 40 grammi di formaggio a pasta cotta e 220 grammi di farinacei integrali (125 grammi di farinacei normali). La differenza sta nel poter consumare 3 volte al giorno gli alimenti tollerati e nell’inserimento di due pranzi di gala.

4. Fase di stabilizzazione: ovvero il ritorno ad un normale regime alimentare anche se un giorno a settimana è dedicato alle proteine, si tratta della fase più importante in quanto se non si segue scrupolosamente si riacquista il peso perduto.

Durante tutte le fasi è fondamentale l’esercizio fisico, anche solo 30 minuti al giorno di corsa o camminata.

Nella dieta Dukan inizialmente non è prevista la pasta, lo zucchero va sostituito con l’aspartame e non è previsto il vino mentre l’olio d’oliva è consentito (1 cucchiaino) durante la fase di crociera. Gli spuntini rigorosamente sono a base di crusca e yogurt bianco.

Gli alimenti concessi sono dunque: carne magra, pesce, albume d’uovo, formaggi ed affettati light, il tutto condito con poco sale. Occorre bere 2 litri di acqua al giorno e 1 cucchiaio e mezzo di crusca.

Assolutamente vietati: pane, pasta, frutta, carne grassa e zucchero raffinato.

Le pietanze vanno cotte alla brace, al forno, alla piastra, bollito e al vapore, pertanto niente fritti.

In fase di crociera vengono introdotte le verdure tutte eccetto le barbabietole i carciofi e le carote cotte, vanno mangiate crude, e viene introdotta la frutta, una porzione al giorno.

Assolutamente esclusi legumi e patate per l’alto contenuto di carboidrati, mentre per quanto riguarda la frutta sono fuori uva, banane e ciliege.

Dieta Dukan: pro e contro

Come abbiamo visto la dieta Dukan è una dieta iperproteica che predilige le proteine ad altri alimenti ed è pertanto non equilibrata. In sostanza, perché la dieta Dukan ha così tanto successo? Il repentino calo di peso della fase d’attacco è una spinta motivazionale a proseguire la dieta avendo già visto i risultati. Anche la dieta Dukan, come tante altre diete dimagranti, ha i suoi pro e contro, vediamoli.

Pro

La crusca d’avena apporta le fibre necessarie al corpo.

Il peso si perde sul serio ma in alcune fasi occorre buona volontà.

Non è molto difficile da seguire neanche per chi ha poco tempo per stare in casa e cucinare, si può fare anche andando al ristorante.

Contro

Si rischia non solo di perdere grasso ma anche massa muscolare.

L’organizzazione è tutto in questa dieta e occorre dedicare un po’ di tempo ad una spesa ragionata e fra l’altro non è molto economica.

E’ una dieta lunga in cui i risultati si vedono con costanza fino alla fine.

Essendo una dieta iperproteica reni e colesterolo sono a rischio.

La verdura è troppo poca e la frutta è quasi assente e ciò decisamente non è salutare.

Si possono avvertire stanchezza ed affaticamento specie all’inizio.

Dolcificanti ed alimenti totalmente sgrassati, nonché l’assenza dei carboidrati, possono portare ad innescare i meccanismi della fame facendo recuperare il peso perduto in breve tempo.

Dieta Dukan: opinioni e controindicazioni

L’opinione generale è che si tratti di una dieta per dimagrire poco equilibrata, dagli effetti certi, utile soprattutto per chi ha bisogno di perdere molto peso in vista magari di operazioni chirurgiche. Tuttavia sono opinioni contrastanti: c’è chi dice che occorre molto tempo per perdere peso, chi invece dice che i risultati si vedono già da subito, c’è chi dice che i muscoli ne traggono giovamento essendo una dieta proteica e chi afferma il contrario, chi dice che non è molto salutare, chi dice che lo è perché si tratta solo della fase iniziale e della crociera chi infine la sconsiglia per via delle controindicazioni.

Le controindicazioni sono un punto saliente della Dieta Dukan, chi l’ha seguita ha avvertito cali di energia, dolori muscolari con conseguente calo dell’attività fisica e stitichezza. Una delle controindicazioni peggiori è la chetosi (oppure la produzione di energia attingendo al grasso attraverso la produzione di chetoni) che provoca dolori muscolari, stanchezza, alitosi, nausea, vertigini e mal di testa.

Anche i reni ed il fegato risentono di questa dieta essendo sovraccaricati ed affaticati, il primo causato dall’eccessivo consumo di proteine ed il secondo dall’eccessiva produzione da parte del fegato di urea. Infine anche il midollo può risentirne perché non produce le cellule utili a generare il rivestimento dei vasi sanguigni, dei vasi linfatici e del cuore e ciò può avere delle conseguenze gravissime.

In merito alla dieta Dukan qual è la vostra opinione? Fatecelo sapere. Se l’avete provata fateci conoscere la vostra esperienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *